CATI – Indagini via Telefono

Realizziamo indagini telefoniche CATI sin dall’introduzione in Italia di questa metodologia, nella seconda metà degli anni ‘80, quando le innovazioni in campo informatico permisero di abbandonare la metodologia PATI (Paper And Telephone Interview) per passare ad una gestione a video dei questionari.

Fino all’inizio degli anni 2000 la metodologia CATI ha regnato incontrastata nel panorama delle indagini statistiche in Italia, ma ormai da dieci anni la diffusione del web e l’avvento della telefonia mobile hanno introdotto decisive novità. Nel 2003, quando la tecnologia disponibile lo permise, iniziammo ad occuparci di indagini CAWI e dal 2009 di indagini CAMI.

Oggi le indagini telefoniche CATI rappresentano una delle modalità di conduzione di un’indagine nel quadro composito del mixed-mode che vede impiegati tutti gli strumenti disponibili: telefono fisso, telefono mobile (smartphone incluso), i Panel online e le campagne su Social Network.

La nostra struttura

Per il nostro lavoro utilizziamo:

  •  28 postazioni CATI con sistema operativo Linux Debian 7.0, hard disk di 160 GB, con connessione WiFi, dotate di cuffie Plantronics Audio 355
  •  70 postazioni At home, monitorate da remoto, di intervistatori con almeno 5 anni di esperienza condivisa
  •  3 provider Voip in grado di garantire fino a 10.000 chiamate simultanee
  •  3 server fisici  per la gestione delle mail e per la gestione delle istanze private del software CloudResearch
  •  27 server cloud destinati alla gestione di blocchi di funzioni e delle istanze dei diversi clienti
  •  3 stazioni di lavoro dedicate ad attività di supervisione che usano le istanze CloudResearch per il monitoraggio
  •  6 stazioni di lavoro con programmi per le elaborazioni statistiche e per lo sviluppo software

Le fasi di una indagine CATI

Cosa vuol dire CATI? cos’è un sondaggio o ricerca statistica CATI?

CATI sta per Computer Assisted Telephone Interviewing. Nel 1980 nei Centri di Ricerca per le Indagini telefoniche avevamo degli intervistatori che sollevavano la cornetta del telefono, chiamavano e compilavano dei questionari su carta quando l’intervistato rispondeva al telefono: questa tecnica si chiama PATI (Paper And Telephone Interview). Nel 1986 è iniziato il processo di informatizzazione con la nascita dei software e dei centri CATI. I sondaggi, ricerche, indagini CATI sono quindi quelle indagini, sondaggi o ricerche telefoniche in cui:

  • il software fa le telefonate, le passa all’intervistatore quando qualcuno risponde al telefono, “campiona”, verifica la qualità delle interviste, etc.
  • l’intervistatore legge la domande dallo schermo ed trascrive tramite la tastiera la risposta del Rispondente.

Campionamento

Viene definito l’universo da contattare (popolazione o imprese) in possesso delle informazioni che devono essere rilevate tramite questionario.
Definito l’universo viene definito il metodo di campionamento al fine di estrarre un campione che sia rappresentativo della popolazione: cioè in grado di fornirci una stima del comportamento e delle opinioni.

Il campionamento può essere svolto secondo diverse modalità:

  • Lista: Si estrae da una lista dei numeri telefonici un campione casuale e lo si inserisce nel software C.A.T.I. Il software estrae un campione casuale proporzionale (ad esempio) all’area territoriale.
  • Quote: Ci si prefigge di intervistare un certo numero di unità con una determinata caratteristica (ad esempio n maschi ed m femmine). La fase di contatto prosegue finché non si sono intervistate il numero di unità prefissate con le caratteristiche definite. Tipicamente si desidera che le quote del campione rispecchino l’universo.
  • Random Digit Dialing: una procedura casuale genera il numero telefonico.
    Con questo metodo l’unità campionaria è la famiglia che corrisponde a quel numero di telefono.
  • Dalla famiglia all’individuo: Se l’unità campionaria è un individuo è necessario un metodo per garantire la casualità dell’estrazione dell’individuo all’interno della famiglia:-
    1. se c’è un solo componente si intervista quello;
    2. altrimenti ci si fa dire il numero di maschi e di femmine nella famiglia ed attraverso un algoritmo predefinito viene scelto un elemento della famiglia;
    3. last birthday method: si intervista la persona la cui data di nascita è più vicina al giorno dell’intervista.

Informatizzazione del questionario / Indagine Pilota

Informatizzazione del questionario

Una volta definito il questionario, esso viene informatizzato tramite il software CATI. Ricordiamo che il software passa all’intervistatore la chiamata quando qualcuno risponde, compito dell’intervistatore e leggere le domande che appaiono sullo schermo e poi a seconda delle risposte del Rispondente inputarle nel computer.

Indagine pilota

Prima di effettuare l’indagine vera e propria viene effettuata un’indagine pilota al fine di ridurre al minimo gli errori di wording tipicamente causati da: durata, comprensione delle domande, sequenzialità delle stesse. Se il test pilota dà risultati soddisfacenti si procede con la rilevazione altrimenti si interviene con le modifiche opportune.

Procurare cooperazione

Dalla esperienza della comunità scientifica, come dal buon senso, appare evidente che l’invio di informative prima dell’intervista aumenta il tasso di Risposta. Una lettera, una fax, una mail o un sms, tutto ciò può servire!

E-mail di presentazione: Se si può supporre che gli intervistati siano in possesso di una e-mail la procedura di contatto si articola contattando l’unità campionaria, a cui viene richiesto l’indirizzo e-mail e a cui quindi viene inviata sempre la presentazione.

SMS di presentazione: incredibilmente efficiente se siamo in possesso dei numeri di cellulare. Il nostro video in inglese che segue illustra le potenzialità.

Formazione degli intervistatori

Fase di importanza decisiva per una corretta rilevazione delle informazioni è la formazione degli intervistatori. Si tratta qui di fornire spiegazioni dettagliate dei fini della ricerca e del senso implicito ed esplicito delle singole domande al fine di fornire agli intervistatori l’orizzonte cognitivo della rilevazione. Ciò si rende necessario per ridurre al minimo il cosiddetto errore intervistatore.

Rilevazione, supervisione e file dati

Rilevazione dei questionari e supervisione/monitoraggio

La rilevazione vera e propria avviene con la costante supervisione/monitoraggio di un ricercatore in grado di rendersi conto della necessità di fornire ulteriori spiegazioni agli intervistatori. Il software CATI permette di verificare la veridicità dell’intervista. Durante la rilevazione vengono (nelle rilevazioni in cui è necessario) controllate le quote (tipicamente il genere e l’età) al fine di garantire la rappresentatività del campione.

File dati

Il file dati viene consegnato, al committente, nel formato richiesto con le opportune etichette di specifica delle variabili e delle modalità di risposta.

Ti serve una mano con la realizzazione di un indagine CATI, oppure preferisci che la facciamo noi per te e ti forniamo il file con i questionari raccolti, pesati ed elaborati?